Biden al vertice del Consiglio Europeo

Nella serata di giovedì 25 marzo 2021 si sono riuniti in video-vertice i 27 leader degli Stati Europei per una sessione del Consiglio Europeo. Il ventottesimo invitato a questo incontro è stato il 46esimo Presidente degli Stati Uniti d’America Joe Biden che si è collegato alla videoconferenza da Washington.

La prima volta di Biden

Per la prima volta dal 2009 un Presidente americano partecipa ad un vertice della dirigenza UE; nel suo intervento il Presidente Biden ha riaffermato la volontà della sua amministrazione di promuovere la cooperazione USA-UE, compresa la lotta al COVID-19 ed alle minacce incombenti causate dai cambiamenti climatici.
Il Presidente ha inoltre espresso il suo desiderio di lavorare insieme con le istituzioni europee su interessi di politica estera condivisa, con particolare riferimento alla Cina ed alla Russia.

Il saluto di Charles Michel

“Let’s build on this friendship – to forge a new transatlantic mindset. A strong basis for our renewed cooperation”. Con queste parole il Presidente del Consiglio Europeo Charles Michel ha concluso il suo discorso introduttivo, suggerendo il carattere simbolico di questa partecipazione, in prospettiva delle future relazioni euro-atlantiche.


Inoltre, nel medesimo discorso Michel ha ribadito quanto, ad oggi il COVID-19 sia la massima priorità delle istituzioni europee, affermando quanto sia, ora più che mai, necessario unire le forze per sconfiggere il virus: «By standing together, shoulder-to-shoulder, we can show that democracies are best suited to protect citizens, to promote dignity, and to generate prosperity.»
Insieme, sostiene Michel, l’Unione Europea e gli Stati Uniti sono in grado di promuove il modello democratico e l’economia di libero mercato con lo scopo di costruire un mondo “più equo, più verde e più democratico”.

Giovanna Carmenini

Autore dell'articolo: LabEuropa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *