Covid-19

Pass Vaccinale Europeo per rilanciare il turismo in sicurezza?

Illustration – holiday, Train platform

La Commissione accelera la presentazione del pass vaccinale europeo, per facilitare i viaggi e rilanciare il turismo.

Digital Green Pass

Si chiamerà così il passaporto vaccinale europeo che permetterà ai cittadini di viaggiare in sicurezza all’interno del continente. Dopo il primo “sì” che il progetto ha ricevuto lo scorso 25 febbraio, si dovrà attendere il 17 marzo per avere una formalizzazione da parte della Commissione. Ursula von der Leyen, come dichiarato in un tweet all’inizio di questa settimana, ci rassicura su come il Pass restituirà ai cittadini dell’Unione la possibilità di ricominciare a muoversi  liberamente e viaggiare, per lavoro o per piacere, all’interno dei paesi del Vecchio contenente.

Pass vaccinale per viaggiare sicuri

Per evitare qualsiasi tipo di discriminazione, il Passaporto vaccinale conterrà, oltre ai dati su un’eventuale somministrazione del vaccino, i risultati di tamponi effettuati e le immunizzazioni acquisite dopo aver contratto il COVID-19. Tutto ciò rispettando la protezione di dati e della privacy.
Al contrario di quello che l’introduzione di un passaporto vaccinale può far pensare, sarà comunque possibile viaggiare anche se non vaccinati, purché venga certificata la negatività.
La proposta legislativa per tale pacchetto normativo verrà avanzata, come preannunciato, dalla Commissione Europea il prossimo 17 marzo in modo da poter arrivare al tavolo dei Capi di Stato durante la  prossima riunione del Consiglio Europeo del 25 e 26  marzo.

Pass Vaccinale: favorevoli e contrari

È un salto in avanti, quello di questa settimana, che permetterà di aprire sempre di più le porte per il ritorno ad una mobilità tale da permettere un rilancio del settore del turismo per la stagione estiva. Malgrado l’opposizione iniziale di alcuni stati, come Francia e Belgio che hanno dichiarato come la possibilità di far viaggiare solo persone vaccinate sia scorretta e ingiusta, il fronte degli Stati favorevoli alla proposta cresce sempre di piu: Spagna e Grecia spingono per la sua approvazione e il cancelliere austriaco Kurz scrive in un tweet:

“Sarebbe fatale lasciar passare mesi qui. Il passaporto verde digitale per coloro che sono stati vaccinati, testati e guariti è la possibilità di riconquistare la libertà di viaggio e le vecchie libertà in tutta Europa”.

Asia Fina, Giulia De Martin Pinter, Benedetta Zanato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *