Elezioni europee 2019: i programmi dei partiti. 1) La Lega

Le elezioni europee del 23-26 maggio si avvicinano e i nostri partiti italiani hanno ormai stilato i loro programmi. Un’analisi delle loro proposte può anzitutto aiutare a comprendere le loro richieste in chiave sovranazionale e offrirci un quadro delle loro posizioni in chiave europea. Analizziamo il programma della Lega che i sondaggi pubblicati dal Parlamento europeo danno al 31,4% con 26 seggi.

Il programma della Lega

Il partito guidato da Matteo Salvini, siede nel gruppo “Europa delle Nazioni e delle Libertà”(ENF) che nel loro programma in sei punti tracciano le linee guida per queste elezioni. Al primo punto troviamo il “Rispetto del principio di democrazia” sottolineando come gli stessi basino il loro progetto politico sulla conformità con i principi democratici e sulla carta dei diritti fondamentali. Il cuore del progetto può essere rinvenibile nei punti 2 e 3 rispettivamente “Sovranità” e “Identità”.

Questi due punti evidenziano come ENF rifiuti una politica volta a creare un Super-Stato che trasferisca sovranità nazionale a organi sovranazionali o ad istituzioni europee. Per quanto concerne l’identità i deputati ENF si impegneranno a conservare le identità dei popoli e delle nazioni d’Europa in conformità con le caratteristiche degli stessi, conseguentemente dunque diviene cruciale il controllo e la regolazione dell’immigrazione.

La tutela delle diversità dei progetti politici in chiave economica, sociale, culturale e territoriale a difesa delle “Specificità”, così come la protezione della “Libertà” di espressione e delle libertà individuali sono altri punti delle loro proposte.

Infine figura nel programma “la cultura come base dell’azione politica” poiché solo una pedagogia culturale e scientifica potrà consentire la formazione di una coscienza politica nel cittadino.

Luca Di Domenico

Autore dell'articolo: LabEuropa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *